Condividi

Su richiesta del gip del Tribunale locale, i carabinieri del Comando Provinciale di Benevento hanno arrestato due persone per l’omicidio di Giuseppe Matarazzo, il pastore di 45 anni che lo scorso 19 luglio fu ucciso a colpi di pistola a Frasso Telesino, nel Sannio.

Giuseppe Matarazzo

Non si conosce ancora l’identità delle due persone arrestate. Al momento dell’assassinio Matarazzo era appena uscito dal carcere dove doveva scontare una condanna a 11 anni e sei mesi per aver violentato due sorelle minorenni.

Una delle due, di 15 anni, si era suicidata nel gennaio del 2008. Nel settembre scorso la Procura di Benevento aveva iscritto nel registro degli indagati il padre della ragazzina. Nel 2009 Matarazzo era stato arrestato: era stato assolto dall’accusa di istigazione al suicidio, ma riconosciuto colpevole della violenza sulle due ragazze. A giugno era uscito di prigione – non è chiaro se per l’estinzione della pena o per un permesso premio – ed era andato a vivere dai genitori.

Il 19 luglio scorso, mentre era vicino casa, Matarazzo era stato avvicinato con la scusa di un’informazione da due uomini a bordo di un’auto, che gli avevano sparato due colpi di pistola.