Condividi

Arrivano nuovi metodi di valutazione all’interno della scuola, anche l’istituzione scolastica è a passo con la tecnologia, si tratta di una scuola elementare a Modena che sperimenta questo nuovo tipo di valutazione, non più pagelle, dunque, il giudizio verrà espresso mediante l’emoticon, la famosa faccina presente ormai da diversi anni sulle nostre tastiere digitali.

Tale sperimentazione arriva dall‘Istituto Rodari di Modena, un modo per essere compresi dalle nuove generazioni, dove il giudizio diventa un espressione facciale seppur digitale, una soluzione simpatica, all’avanguardia che si scardina dalla tradizione, diventando convenzionali.

Queste nuove pagelle verranno compilate dai maestri insieme agli alunni stessi quindi ci sarà anche una sorta di autovalutazione, un passo in pìù per portare gli alunni a maggior consapevolezza e responsabilità.

Questo nuovo metodo favorisce un modo comunicare più divertente e moderno, con lo scopo di coinvolgere maggiormente i bambini. Questa novità ha destato subito una forte curiosità e fiducia da parte dei genitori, non tutti ovviamente sono stati colpiti piacevolmente da questa sperimentazione, tra questi, diversi sindacati i quali hanno dichiarato che certe metodologie didattiche vanno preservate, non sempre la modernità è sinonimo di miglioramento.

Peraltro questo sistema è già in vigore in diversi paesi europei, per cui spingere un alunno all’autovalutazione attraverso metodi moderni è stimolante ed inoltre accresce la riflessione ed il senso di responsabilità, per cui non sembra affatto un’idea controproducente.