Condividi

La bambina di tre anni parlava in classe, così la maestra l’ha afferrata per un braccio e l’ha scaraventata contro un armadietto, rompendole la testa. E’ accaduto in una scuola materna degli USA, il Brighter Day Care, un asilo nella contea di St Louis, nello stato del Missouri.

Le telecamere di sorveglianza hanno immortalato la terribile scena e il video ora è al centro delle accuse verso la maestra responsabile del fatto.

Nel filmato si vede la bambina seduta tranquilla su una sedia, prima di alzarsi ed essere presa per un braccio dalla maestra che la lancia dalla parte opposta della stanza facendole sbattere la testa con violenza. Nell’urto la piccola si è ferita profondamente e i medici dell’ospedale le hanno dovuto mettere ben sette punti di sutura.

L’insegnante ha cercato di nascondere l’accaduto scrivendo in una nota indirizzata ai genitori che la bambina si era ferita dopo una caduta accidentale. Ma il racconto della piccola ha spinto i genitori a chiedere di visionare i filmati delle telecamere, che hanno mostrato la verità.

Ora i due accusano: “L’asilo nido avrebbe potuto rivedere quel filmato in qualsiasi momento. Ma non lo hanno fatto fino a quando non lo abbiamo chiesto noi, così hanno permesso alla donna di continuare a lavorare nella struttura per altri cinque giorni“.