Condividi

Il cancro è una malattia terribile, spesso non lascia possibilità di scampo o può venire sconfitta soltanto dopo lunghe terapie che hanno un impatto terribile sul nostro corpo. In quei momenti ogni persona ha davvero paura di morire e pensa a tutto quello che è riuscita a realizzare nel corso della sua vita. È riuscita a lasciare il segno come avrebbe voluto?

Adriana Lopez ha 48 anni e insegna nella Staten Island Private School, negli Stati Uniti. È molto popolare e ama il suo lavoro. La sua vita si è trasformata in un incubo quando ha scoperto di avere un cancro al seno.

“La notizia mi ha ovviamente sconvolto, ero molto spaventata ma non mi sono perda d’animo. Attualmente mi sottopongo a delle sedute di chemioterapia ma secondo i medici è ancora troppo presto per valutare la reazione del mio corpo. Le terapie sono molto dolorose e il mio corpo è molto affaticato, ma non intendo smettere di vivere la mia vita come prima. È il mio modo di reagire al male, voglio dimostrare di essere più forte.”

Adriana pensava anche ai suoi allievi. Quei bambini di sei anni sono molto importanti per lei e il legame che è riuscito ad instaurare con ognuno di loro è speciale.

“Loro sono parte della mia famiglia, non posso abbandonarli e voglio trascorrere con loro più tempo possibile. Il mio non è solo un lavoro ma una missione, il mio comportamento influenzerà la loro vita e per questo devo fargli capire che non esiste nessun problema insormontabile e che tutto può essere affrontato e sconfitto. Continuerò a lavorare finché ne avrò le forze.”

La dedizione e il coraggio di Adriana non sono passati inosservati nella sua scuola e l’insegnate è diventata un modello di comportamento per colleghi e studenti.

Gregg Breinberg è il capo del coro della scuola, queste sono le sue parole.

“Non riuscivo a pensare ad altro. Quello che stava accadendo ad Adriana non era giusto, ma lei lo stava affrontando alla grande, combatteva conto quel mostro a testa alta e continuava a sorridere come sempre. Lei è sempre stata la prima insegnante ad arrivare la mattina e l’ultima ad allontanarsi la sera, è incredibile vedere la sua dedizione per questo lavoro. Io volevo restituirle qualcosa per compensare tutto quello che lei ci ha donato.”

La sorpresa di Gregg consisteva in una canzone cantata dal coro della scuola, intitolata I’m Gonna Love You Through It”, una canzone scritta per i sopravvissuti al cancro di Martina McBride.

“Adriana ha sentito la canzone ed è scoppiata a piangere, nessuno poteva trattenere le lacrime, credo che sia stata la scena più emozionante alla quale ho assistito nella mia vita. Non lo dimenticherò mai e sono felice che Adriana abbia questa bellissima memoria nel suo cuore. Il video è diventato virale e spero che sia di ispirazione a tante altre persone che combattono la sua stessa battaglia.”
I migliori auguri ad Adriana, distruggi la malattia e torna dai tuoi bambini il prima possibile!