Condividi

Le faccende domestiche sono un grande seccatura per tutti, figuriamoci per un bambino. Però vanno fatte, fanno parte del nostro dovere: ecco lo spirito che dobbiamo insegnare ai nostri figli secondo una ricerca dell’Università di Harvard.

La rivista svedese Perfect Guide riporta lo studio condotto dalla ricercatrice Lythcott-Haims dell’Università di Harvard. Il risultato: i bambini che aiutano nella faccende domestiche diventeranno persone di successo più facilmente.

faccende domestiche

Buttare la spazzatura, spazzare, riempire o svuotare la lavastoviglie, apparecchiare e sparecchiare… Tutti compiti adatti anche a un bambino. Anzi, tutti compiti molto importanti per un bambino, a quanto pare.

Le parole della ricercatrice sono chiare: i bambini che aiutano a casa nella faccende, non soltanto partecipano alle incombenze della famiglia, ma imparano l’importanza della cooperazione, acquistano un senso di responsabilità e di autonomia. In altri termini, daranno un contributo positivo alla società.

Una famiglia, d’altra parte, per un bambino è il primo esempio di quello che sarà la società. Imparare da subito a contribuire al benessere della società, e al tempo stesso che i propri doveri vanno assolti con diligenza, è una grande lezione.

pulire casa

Non sentiamoci allora egoisti se chiediamo ai nostri figli una mano nelle faccende domestiche. Stiamo regalando loro un futuro migliore.