Condividi

Anno nuovo, vita nuova. Purtroppo questo detto popolare non trova riscontro se l’anno in questione è quello scolastico. Nonostante sia appena cominciato, si registrano già casi di aggressioni e offese al corpo docenti.

scelta delle classi

Teatro di uno di questi episodi è la scuola primaria Don Orione del quartiere Japigia di Bari, dove ad apertura dell’anno scolastico si è dovuto, come di consueto, procedere alla suddivisione dei giovani alunni in sezioni.

Nel momento in cui le maestre hanno iniziato a chiamare i piccoli studenti per formare le classi, una coppia di genitori non gradendo la decisione relativa al proprio bambino, ha iniziato a strepitare, gridando parolacce contro la scuola e minacciando le maestre.

La situazione è poi degenerata nel momento in cui, come racconta la dirigente scolastica Patrizia Rossini all’edizione barese di Repubblica, “oltre alle parole i genitori sono entrati forzatamente in una classe“. Si è reso necessario a quel punto allertare i carabinieri, che giunti sul posto sono riusciti a calmare la coppia, che non gradiva la sezione a cui il figlio era stato assegnato e minacciava il corpo docente di cambiare scuola. L’istituto, nonostante le minacce, ha scelto di non formalizzare regolare denuncia.