Condividi

Anna Frank oggi avrebbe compiuto 90 anni. Il Diario che l’ha resa famosa in tutto il mondo, infatti, le fu regalato in occasione del suo tredicesimo compleanno, il 12 giugno 1942.

Buon Compleanno Anna Frank

Ecco le sue prime righe: “Spero che ti potrò confidare tutto, come non ho mai potuto fare con nessuno, e spero che sarai per me un gran sostegno”. E la bambina diventata simbolo dell’Olocausto, infatti, scriverà per due anni tutto ciò che le succede durante il periodo in cui è rimasta segregata con la sua famiglia per sfuggire ai nazisti.

Le sue ultime parole, il 1 agosto 1944, sono: “Io so precisamente come vorrei essere, come sono di dentro, ma ahimè, lo sono soltanto per me”. Il 4 agosto viene portata con i suoi cari ad Auschwitz, e in seguito a Bergen-Belsen, dove morirà.

Ecco come Anna descrive nel Diario quel 12 giugno di 90 anni fa: “Venerdì 12 giugno ero già sveglia alle sei: si capisce, era il mio compleanno! Ma alle sei non mi era consentito d’alzarmi, e così dovetti frenare la mia curiosità fino alle sei e tre quarti. Allora non potei più tenermi e andai in camera da pranzo, dove Moortje, il gatto, mi diede il benvenuto strusciandomi addosso la testolina. Subito dopo le sette andai da papà e mamma e poi nel salotto per spacchettare i miei regalucci. Il primo che mi apparve fosti tu, forse uno dei più belli fra i miei doni. Poi un mazzo di rose, una piantina, due rami di peonie: ecco i figli di Flora che stavano sulla mia tavola quella mattina; altri ancora ne giunsero durante il giorno. (…) Ora devo smettere di scrivere. Diario mio, ti trovo tanto bello!

E proprio per rendere omaggio ai 90 anni di Anna, nel Campo del Ghetto Nuovo a Venezia oggi verranno letti dei brani del suo Diario, in una bella iniziativa intitolata “Novanta voci per Anne Frank”. A proporla è stato il giornalista Matteo Corradini, che ha curato l’ultima edizione del Diario per la Rizzoli, perché “ci ricorda che la sua storia non va dimenticata esattamente come non vanno dimenticate le storie delle persone che noi abbiamo intorno”.