Condividi

La donna protagonista del triste caso di cronaca che si è verificato a Prato non è una prof. È emerso con chiarezza, infatti, che si tratta di un’operatrice socio sanitaria che dava ripetizioni di pomeriggio“.

Caso di Prato

Questo il messaggio apparso a firma Ministro Bussetti in risposta a tutti gli insegnanti che hanno chiesto che la categoria non fosse coinvolta in questa vicenda.

Il Ministro prosegue il messaggio, invita a non usare più il termine “prof” negli articoli che appaiono sulla vicenda che fra l’altro non riguarda la scuola.