Condividi

Ernesto Galli della Loggia (storico, giornalista ed editorialista presso il Corriere della sera) ha proposto alcune misure da applicare nell’immediato al neo-ministro dell’istruzione.  Le idee sono varie e sono qui di seguito riportate.

Cattedra Rialzata

  • Reintroduzione della predella: in questo modo il docente avrebbe la cattedra rialzata di pochi centimetri che permetterebbe di controllare meglio la classe. Così facendo si trasmette anche un senso di autorevolezza da parte dell’insegnante.
  • Alzarsi all’arrivo del docente: anche in questo caso si rafforzerebbe l’autorità dell’insegnante, oltre ad essere un segno di rispetto.
  • Divieto di occupazioni ed autogestioni: queste infatti rappresenterebbero solo un pretesto per non svolgere le lezioni e non studiare.
  • Cancellazione di ogni misura legislativa che preveda un ruolo delle famiglie: i genitori non devono essere chiamati a fare i rappresentanti scolastici.
  • Divieto di convocazione degli insegnanti (limite 4 volte al mese): questo permette lezioni più lineari e impedirebbe di trasformare la scuola in un “riunificio”.
  • Affidamento pulizia interna e del decoro esterno agli studenti: ciò rappresenterebbe un grande risparmio e si instilla un senso di appartenenza negli studenti.
  • Divieto di portare il telefono in classe: a questa andrebbe accompagnata una proposta di legge per vietarne la vendita e l’uso ai minori di 14 anni
  • Apertura pomeridiana biblioteca e cineteca: in questo modo si incentivano gli studenti ad approfondire con libri e film.
  • Gite scolastiche locali: scegliere come mete località italiane per approfondire la conoscenza del territorio nostrano.
  • Nomi degli istituti: questi dovrebbero portare il nome di personaggi illustri

 

E voi, cosa ne pensate? Lasciateci pure un commento scrivendo le vostre impressioni e le vostre idee al riguardo.