Condividi

Su Change.org, la nota piattaforma in cui è possibile proporre e firmare le petizioni, è in corso un’importante appello che riguarda molto da vicino il mondo scolastico. Si legge: “Ho visto la maestra dare uno schiaffo ad un bambino disabile, incitava i bambini più grandi a prendere a schiaffi quelli più piccoli quando litigavano, un alunno con problemi psicomotori veniva da me piangendo e mi raccontava di come la maestra gli tirasse i capelli

Questo è quanto scritto da Barbara Nasso che nel 2013 ha denunciato per maltrattamenti una maestra della scuola dell’infanzia dove lavorava. La docente è stata in seguito arrestata, ma poi sono iniziati i guai per Barbara.

bidella barbara

Inizialmente infatti è stata vittima di mobbing, successivamente ha perso persino il suo posto di lavoro. La petizione quindi ha l’obiettivo di reintegrare Barbara.

Oltre alla maestra denunciata, anche la coordinatrice scolastica fu messa agli arresti domiciliari, questo perché non ha denunciato le vessazioni ricevute dai bambini nonostante ne fosse a conoscenza.

Il destino di Barbara è stato ingrato: nonostante il suo gesto volto alla giustizia si è ritrovata praticamente bandita come bidella da tutte le scuole comunali di Roma, nonostante il fatto che la maestra fosse ritenuta colpevole.

La petizione quindi vuole dare un messaggio forte: chi denuncia i maltrattamenti andrebbe premiato, non punito. QUI è possibile firmare la petizione.