Chi Sono Gli Insegnanti Maker

Per Wikipedia i Maker sono gli artigiani digitali, o “maker”, costituiscono un movimento culturale contemporaneo che rappresenta un’estensione su base tecnologica del tradizionale mondo del bricolage ( https://it.wikipedia.org/wiki/Maker )

chi sono gli insegnanti Maker

Ma sono anche insegnanti creativi, appassionati di tecnologia, educatori, inventori, pensatori, artisti, studenti, per alcuni visionari che creano e stupiscono con la forza delle proprie idee.  Il saper fare , fare con le mani con un forte approccio innovativo li caratterizza.

Creano nuovi “prodotti” spesso digitali, per avvicinare la nostra società a un futuro più semplice e divertente. Aperti e collaborativi condividono le loro idee con gli altri senza paura di essere copiati, anzi. Sanno ascoltare soprattutto i nativi digitali, le nuove generazioni nate con la tecnologia digitale, e con esse contaminarsi in progetti che poi portano nelle loro fiere chiamate MakerFaire.

Sono una comunità internazionale presente in oltre 100 paesi e condividono informazioni e conoscenze sia attraverso il web sia attraverso veri e propri luoghi fisici, i cosiddetti Fab Lab o Makerlab.

Usano software e hardware open source, stampanti 3D, droni , robot, schede arduino per far nascere qualcosa di originale.  I makers stanno diventando un vero e proprio movimento culturale dalle enormi potenzialità sul piano dello sviluppo sociale e economico, grazie alla loro capacità di esplorare nuove vie o semplicemente di percorrere in modo “nuovo” e creativo quelle esistenti.

Tuttavia sono e abitano fuori dalla Scuola, dalle scuole e noi vorremmo che cominciassero ad entrare magari cominciando proprio dai più piccoli nelle scuole materne.


Autore articolo
Daniele Pauletto

Daniele Pauletto

Insegnante

SEGUILO:

Facebook

Diventa un autore di MenteDidattica e pubblica i tuoi articoli!

Gli insegnanti che inviano la propria richiesta, una volta accettati, potranno pubblicare articoli su tematiche scolastiche preferite.

Un commento su “Chi Sono Gli Insegnanti Maker”

Lascia un commento