Condividi

Vi sentite ansiosi quando dovete studiare la matematica? Pensate di non essere bravi in questa materia? Se avete spesso questi “sintomi”, probabilmente soffrite di paura per la matematica!

Ma cosa è la paura per la matematica? Semplice: è un tipo di paura che affligge la maggior parte degli studenti!

E come si fa a dominarla?

Prima si isola e poi si esamina da vicino per capire da che cosa è dovuta. Quando si esegue questa operazione, scoprirete che la paura pian piano si allontanerà da voi!

paura per la matematica

Comunque, esistono 5 fattori comuni e sentimenti che ci inducono ad aver paura per la matematica e, quando non li affrontiamo, perdiamo inevitabilmente fiducia in noi stessi. Nel post di oggi, così, analizzeremo tutti i fattori che creano paura ed ansia per questa materia, valutando anche le diverse soluzioni al problema.

“La matematica non fa per me”

Vi suona familiare? Quante volte abbiamo detto e ripetuto questa frase! In realtà, non esiste un elemento nel nostro cervello che rende una persona migliore di un’altra in matematica.

Certo, gli studi dimostrano che ci sono tipi differenti di cervello, ma questi tipi riguardano solo il vostro approccio al “problem solving”.

L’approccio può essere diverso da uno studente all’altro, ma può sempre essere altrettanto efficace. Un fattore che influisce sulle nostre prestazioni in matematica, più di ogni altro, è la fiducia.

A volte uno stereotipo può farci credere che noi siamo naturalmente meno capaci di altre persone. Gli studi, però, hanno dimostrato che gli stereotipi sull’apprendimento della matematica….non sono veri! È interessante notare che questi hanno dimostrato che il “pensare positivo” possa migliorare sensibilmente le nostre prestazioni in questa materia. Fondamentalmente, ci sono due cose che si possono fare per migliorare realmente e veramente le prestazioni in matematica:

  1. Non accettare stereotipi
  2. Pensare sempre positivo

Se siete delle persone intelligenti e riuscite a padroneggiare benissimo le altre materie, perché non anche la matematica? Se siete bravi a scrivere o in una lingua straniera, ad esempio, potete essere bravi anche in matematica!

“Mi mancano le basi”

Questa è una causa legittima di ansia! Se non avete studiato bene la materia a scuola o semplicemente non vi prestavate sufficiente attenzione, potete sentirvi giustamente stressati perché sapete che a mancarvi sono le basi della matematica. Comunque, un buon modo per superare questo problema è quello di sfogliare un libro di testo che sia stato scritto per un livello di studio leggermente inferiore all’attuale.

In primo luogo, sarete sorpresi di quanto riuscirete ad imparare.

In secondo luogo, però, i concetti che riuscirete ad imparare dovranno essere necessariamente complementati e migliorati con i testi attuali. Ricordate sempre una cosa: non siete così indietro come credete di essere! Non è mai troppo tardi per recuperare ed imparare facilmente cose nuove!

“La matematica è così noiosa!”

Certo, questo è un altro famoso stereotipo! Ma, come gli altri, è falso! Molti studenti “accusano” la matematica di essere una materia noiosa, ma è solo una scusa!

La matematica, come la scienza, ha molti misteri!

Ai matematici piace molto discutere di problemi per lungo tempo irrisolti. Di tanto in tanto, qualcuno scoprirà la soluzione ad un problema che altri hanno cercato per anni. La matematica, quindi, pone delle sfide che possono essere incredibilmente gratificanti da conquistare.

Inoltre, vi è una perfezione in essa che non può essere trovata facilmente in altre cose! Se vi piace il mistero e il dramma, potete trovarli anche nella complessità della matematica. Pensate a questa materia come un grande mistero da risolvere.

“Richiede troppo tempo”

Il tempo da dedicare a questa materia è uno dei fattori che spesso porta lo studente ad avere paura per la matematica e a procrastinare e si manifesta in persone di tutte le età.

Infatti, molti adulti rimandano spesso dei compiti quando sanno che dovranno dedicarsi completamente a loro per un’ora o due.

Forse, in fondo, perchè abbiamo paura di perdere qualcosa! Questo spiega anche perché alcuni adulti procrastinano quando devono pagare le bollette o fare dei lavoretti in casa. Ma questa è una di quelle paure che siamo in grado di superare, basta solo riconoscerla. Rendetevi conto che rientra nella normalità dedicare un certo periodo di tempo alla matematica! Pensate alle cose della vostra vita che avrete bisogno di mettere da parte. Vi accorgerete subito che potete fare benissimo a meno di tutte loro per una o due ore!

“È troppo difficile da capire”

È vero che la matematica comporta di imparare ed applicare alcune formule molto complesse. Ricordate il processo per superare ogni paura? Isolarla, esaminarla e dividerla in piccole parti. Questo è esattamente quello che dovete fare con la matematica. Ogni formula è fatta di “piccoli pezzi”, competenze e passi che avete imparato in passato. Quando vi imbattete in una formula o in un processo che vi sembra troppo complesso, basterà dividerlo in “blocchi”. Se scoprite di essere meno portati su alcuni dei concetti o fasi che costituiscono un elemento della formula, basterà tornare indietro e lavorare sui blocchi che avevate precedentemente creato.


Recupero di matematica per la SCUOLA PRIMARIA

Recupero di matematica per la SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO (prima – seconda – terza)

Recupero di matematica per la SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO


fonte: www.lezioneonline.com/come-superare-la-paura-per-la-matematica