Condividi

“Non riesco più a gestire mio figlio, alza il tono di voce e non mi ascolta, non ha regole, fa sempre di testa sua. Quando esce da casa si comporta bene, mai un richiamo a scuola o in palestra; a casa è un disastro, non riusciamo a dialogare. È colpa mia!”

 

“Ha soli 5 anni e a casa detta lui le regole. Mio marito non sa dire di no e lo accontenta in tutto, io invece sono sempre la cattiva che lo richiama di continuo per poi correre tra le braccia di papà. Non ho un attimo di tregua, le mie giornate passano veloci dietro le sue monellerie e i lavori di casa. Cerca sempre il ciuccio e di togliere il pannolino non ne vuole proprio sapere. Non so che fare!”

 

Nonostante la crisi di valori della società attuale, la famiglia costituisce la cellula base, il nucleo vitale della società. Essa è il luogo naturale per il dialogo e il confronto, di partecipazione e di condivisione di gioia, problemi e interessi personali.

 

A chi rivolgersi dunque quando le difficoltà appaiono insormontabili?

 

consulenza pedagogica

 

La consulenza pedagogica è una forma di aiuto che si propone di sostenere i genitori in relazione al loro ruolo educativo; la consulenza parte dalla realtà specifica, dai racconti di vita quotidiana personale e attiva competenze e risorse, orientando a compiti educativi specifici e sostenibili. Cosa fare? Come? Quando e per quanto tempo? Come una medicina che somministrata gradualmente in piccole dosi con una certa frequenza “educativa” ottiene la sua efficacia.

 

Ecco un esempio di alcune tematiche che possono essere affrontate in consulenza:

 

  • Rendere le regole educative efficaci
  • La gestione di bambini difficili
  • La costruzione della coesione educativa
  • Accompagnamento alla gestione condivisa dei figli in caso di coppie separate
  • La gestione della conflittualità familiare (genitore-figlio, ruolo del genitore, adozione etc..)
  • Disabilità e famiglia: tra equilibrio familiare e personale.

 

Conoscenza e competenza sono il binomio alla base di ogni forma di intervento pedagogico a supporto delle abilità emotive e relazionali del ruolo e delle funzioni genitoriali.

 


Autore articolo

Caterina Lo Gerfo

Caterina Lo Gerfo

Pedagogista clinico, Consigliere Nazionale Uniped, caterinalogerfo@gmail.com, Cell. 389.98.63.682

SEGUILA:
Facebook