Categorie
Attualità

Decretone: Agevolazioni per il Riscatto della Laurea Anche per gli Over 45



Per il riscatto della laurea, il decreto prevede due diverse agevolazioni: il costo scontato e la detrazione del 50% dell’onere. Solo il primo è legato all’età. Nello specifico, c’è un’agevolazione riservata a chi ha meno di 45 anni ed una aperta a tutti quelli che non hanno maturato alcuna contribuzione prima del 31 dicembre 1995.

riscatto della laurea

Vediamole nel dettaglio. Il decreto prevede la possibilità di riscattare in modo agevolato il periodo di laurea entro i 45 anni. Chi è sotto questa soglia d’età, infatti, ha la possibilità – ma può anche scegliere il riscatto tradizionale – di riscattare gli anni di studio ad un prezzo agevolato, solo ai fini del diritto della pensione. In questo modo però gli anni di studio non influirebbero sull’importo dell’assegno pensionistico ma consentirebbero soltanto di raggiungere la pensione con un massimo di 5 anni di anticipo. Il costo per il riscatto agevolato degli anni di università sarà uguale per tutti: 5.241,30 euro per ogni anno riscattato.

Secondo quanto stabilito dal decreto, questo costo ridotto (rispetto al riscatto tradizionale lo sconto è di quasi il 60%) è fruibile solo fino a 45 anni di età. Inoltre il decreto prevede, senza alcun limite di età, la possibilità di riscattare periodi non coperti da contribuzione, con una detraibilità dell’onere del 50 percento in cinque quote annuali e con rate fino a 60 mesi, ma solo per chi non ha maturato alcuna contribuzione prima del 31 dicembre 1995 e non possiede alcuna pensione.


In poche parole chi ad esempio chi è nato nel maggio 1974 e ha iniziato l’università nel 1994, può rientrare nella prima agevolazione, quella che prevede l’importo scontato. Nella seconda, cioè quella relativa alla detrazione, rientra soltanto se non ha maturato alcuna contribuzione prima del 31 dicembre 1995.

Lascia un commento