Condividi

Il Ministro Azzolina è sempre più al centro delle polemiche in questo difficile periodo. In un suo discorso in aula ieri ha ribadito quanto fatto finora per la scuola e quanto c’è ancora da fare, per esempio nell’ambito dei concorsi.

C’è poi il rebus della riapertura a settembre e infine il decreto sulla Maturità che deve essere approvato in tempi brevi. L’argomento più spinoso al momento è comunque quello che riguarda l’assunzione degli insegnanti che hanno lavorato per almeno trentasei mesi e che non si sa se verranno assunti tramite concorso o meno. L’incontro di oggi tra la Azzolina e i vertici di maggioranza dovrebbe servire a fare chiarezza.

Intanto, il Ministro ha commentato così le voci su una sua possibile sostituzione: “Non credo che in piena emergenza ci sia il tempo di dedicarsi a questo. Le critiche servono, le polemiche molto meno. Ho letto anche tante provocazioni. Dispiace perché colpiscono la scuola, non me”.