Condividi

Nuovo atto di violenza contro i docenti. Questa volta il professore è stato aggredito da uno studente una volta che questo è stato fatto uscire dall’aula durante la lezione poiché provocava l’insegnante e disturbava.

Lo studente 15enne si è dimostrato contrariato e non ha accettato di uscire dall’aula. Preso dal nervoso ha quindi colpito con una testata il docente, rompendogli il naso.

disturba la lezione

L’insegnante è stato trasportato al pronto soccorso dell’Ospedale Maggiore di Parma, dove i medici hanno stabilito 15 giorni di prognosi per lui.

La Gilda degli insegnanti di Parma e Piacenza hanno reputato il fatto gravissimo, dichiarando che lo studente può essere anche perseguibile penalmente, avendo superato i 14 anni d’età. La Gilda quindi ha commentato così quanto accaduto: “La scuola non può essere un porto franco dove non si applicano le leggi, in questo caso il Codice Penale ed il Codice Civile. Quando a sbagliare sono i docenti, giustamente, l’Amministrazione consigliata dall’Avvocatura dello Stato si sforza di essere puntuale ed inflessibile, quando si tratta di altri soggetti che aggrediscono ed offendono docenti o altro personale scolastico riscontriamo una scarsa reattività pretendiamo di sapere pubblicamente quali azioni hanno compiuto l’Ufficio Scolastico Regionale dell’Emilia Romagna e l’Avvocatura dello Stato di Bologna, se non ci fossero riscontri il problema oltre ad essere giudiziario è anche politico, è ora di dire basta al buonismo”.