Condividi

Paolo Franchino, ex gestore di un centro di ippoterapia a Piossasco (Torino), rischia sei anni di carcere per maltrattamenti nei riguardi di alcuni piccoli clienti del centro. A luglio ci sarà la sentenza.

Centro di Ippoterapia

Secondo quanto è emerso, i bambini che frequentavano il centro per praticare l’ippoterapia venivano frustati, legati e segregati. Spesso venivano lasciati sotto il sole e veniva chiusa loro la bocca con dello scotch.

Un bambino gravemente disabile è stato addirittura picchiato e scaraventato dalla macchina e solo l’intervento di altri automobilisti ha fatto in modo che l’aguzzino tornasse a riprenderlo.

E ancora, un bimbo di soli 4 anni si era perso nel bosco ed è stato rinvenuto dai carabinieri, mentre Franchino non aveva fatto nessuna segnalazione.

L’uomo si professa innocente, ma le prove contro di lui parlano chiaro.