Condividi

È accaduto a Reggio Emilia il brutto episodio di violenza durata un anno e mezzo ai danni di una bimba di 5 anni. Il protagonista dell’orrendo gesto è un uomo sessantatreenne, amico dei genitori, bosniaco senza fissa dimora che ieri mattina è stato arrestato dalla polizia di Reggio Emilia con l’accusa di violenza sessuale aggravata su minore.

amico di famiglia

Gli agenti della squadra mobile della città emiliana hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari di Reggio Emilia, su richiesta del pubblico ministero Maria Rita Pantani. L’inchiesta è partita grazie alle confidenze fatte dalla minore al padre e alla madre, in cui raccontava in modo dettagliato le molestie subite dall’uomo, amico di famiglia da tempo.

I fatti sarebbero avvenuti per un anno e mezzo fino all’agosto scorso in una casa di Reggio Emilia. La bambina, che nel frattempo ha compiuto sei anni, è stata ascoltato dagli inquirenti in audizione protetta, alla presenza degli psicologi, ed ha raccontato tutto quello che è stata costretta a subire.

L’uomo si trova in carcere in attesa dell’interrogatorio di garanzia, durante il quale – alla presenza del suo difensore – potrà’ esporre le sue considerazioni e difendersi dalle accuse , dopodiché verrà deciso dai giudici il grado della sua responsabilità nella vicenda.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO