Categorie
Attualità

Due Fratelli Sequestrano una Ragazza di 20 Anni e La Fanno Prostituire Anche se Incinta, Salvata dalla Polizia


Le avevano offerto un lavoro in fabbrica, ma appena arrivata dalla Romania è stata rinchiusa e costretta a prostituirsi fino a 15 volte al giorno.

Le avevano promesso un lavoro in fabbrica nel Regno Unito, alla fine quando è giunta dalla Romania l’hanno rapita e sfruttata.

Una storia raccapricciante quella che vede come protagonisti i due fratelli Ilcic Dumitru, 19 anni, e Ioan Dumitru, 24 anni, colpevoli di avere picchiato, minacciato e costretto una ventenne a prostituirsi oltre 10 volte al giorno. La ragazza è anche rimasta incinta durante uno dei rapporti, il fatto non ha però impietosito per nulla i due rapitori che ora sono accusati di schiavitù e sono stati condannati a 15 e 16 anni di carcere.

L’orribile storia di orrore ha avuto inizio nell’aprile scorso, quando hanno accolto una loro compatriota a Londra, convinta di arrivare in Inghilterra per lavorare come operaia, qui le hanno subito sequestrato soldi e documenti in modo da non poter scappare. In seguito è stata rinchiusa in una stanza con solo salviette e preservativi intimandola a prostituirsi altrimenti le avrebbero spaccato la testa. Quando lei ha risposto di non volerlo fare e di non esserne in grado i due le hanno fatto sapere che con il tempo avrebbe imparato, poi tra violenze e minacce la giovane è finita per rimanere incinta.

Mentre era ancora segregata nell’appartamento di Plumstead, a sud-est di Londra, dove viveva assieme ad altre due donne rumene, aveva deciso di tenere il bambino nonostante i due uomini avessero tentato di farla abortire. Qui era costretta ad avere fino a 15 rapporti al giorno, senza poter fare praticamente altro. Alla fine è riuscita a raccontare la propria storia ad un cliente che ha deciso di aiutarla, la volta seguente infatti le ha lasciato un piccolo cellulare con cui la ragazza ha potuto chiamare la famiglia che ha contattato in pochi istanti l’ambasciata.

Alla fine Ilcic e Ioan sono stati arrestati per accuse di schiavitù e droga, poi ritenuti entrambi colpevoli, la 20enne ha poi avuto modo di dare vita ad un bambino sano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *