Categorie
Attualità

È Morto a 29 Anni Gwydion Destefanis, in Arte Nebbiolo


Gwydion Destefanis è deceduto il primo novembre dopo aver combattuto un brutto male, di cui poche persone erano a conoscenza.

Gwydion Destefanis

In arte Nebbiolo, si era fatto conoscere dal pubblico di Torino e dintorni grazie al suo innato talento musicale, che lo aveva fatto diventare in breve tempo un numero uno tra gli estimatori del suo settore. Il musicista aveva solo 29 anni.

Nebbiolo aveva cominciato a fare musica a 12 anni e a 20 era partito per l’Europa, per poter esprimere con le note tutto ciò che aveva dentro. Al ritorno in Italia aveva pubblicato “Pezzi d’uomo”, il suo primo Ep. Poi le canzoni più famose: “Spotify” e “Negroni sbagliato” che lo fanno conoscere ai suoi fan. Il riconoscimento arriva con “Più ci penso”, con cui si aggiudica una borsa di studio per la scuola creata da Mogol, il Cet.



Il suo collega e amico Alessandro Burbank dice di lui: “Se n’è andato via mostrando la stessa leggerezza che lo tratteneva a terra. Io e Nebbiolo in questi pochi anni abbiamo vissuto molte avventure bizzarre, alcune di poche ore in casa o per strada a notte fonda con i numerosi amici, altre che sono durate giorni tra piccoli spettacoli, tra idee irrealizzabili e gite fuori porta per goderci i bei posti e il buon cibo del Piemonte. Se Torino è diventata a tutti gli effetti la mia città è soprattutto grazie alla sua narrazione fantastica e meravigliata del mondo“.

Un suo fan lo ricorda così: “Se ne va una leggenda di questa città, un ragazzo umile, un musicista meraviglioso, un amico, un fratello delle strade torinesi“.