Condividi

Non ce l’ha fatta il piccolo Jaxon, il bambino nato cinque anni fa con la microcefalia, una malformazione a causa della quale il cranio non si sviluppa del tutto.

Secondo i medici il bambino non avrebbe vissuto a lungo, ma Jaxon in questi anni ha dimostrato loro che si sbagliavano. Fino a questo triste giorno.

Suo padre Brandon ha dichiarato: “Jax è morto molto serenamente tra le mie braccia. Era circondato dai suoi genitori e dalla sua famiglia e ha goduto di tanto amore e coccole negli ultimi momenti della sua vita e del suo percorso con noi”. Lui e sua moglie Brittany avevano saputo della malformazione di Jaxon prima che lui nascesse, ma avevano comunque voluto portare avanti la gravidanza, affermando: “Gli abbiamo voluto dare una possibilità, la possibilità di combattere“.

Il piccolo non ha avuto uno sviluppo normale, comunicava solo con gli occhi. Per i genitori era un combattente: “È il nostro miracolo. Lui è il nostro eroe. È sicuramente il nostro piccolo eroe“. E ora che, dopo un aggravamento delle sue condizioni di salute Jaxon se ne è andato, il padre commenta: “Non ho idea di come faremo ora. Tutto quello che so è quanto sia orgoglioso di mio figlio, quanto mi mancherà, quanto ha cambiato la mia vita e quanto ha toccato innumerevoli vite“.

Per poi aggiungere che la morte del loro amato figlio non è stata causata dal Coronavirus.