Condividi

Un vanto tutto italiano, napoletano per la precisione, il prestigioso riconoscimento che è giunto al dott. Cesare Gridelli, oncologo e massimo esperto nella cura del cancro ai polmoni.

Expertscape, associazione di Palo Alto accreditata nel settore, ha confermato Gridelli primo fra i luminari nella cura dei tumori polmonari, stilando l’elenco dei professionisti più meritevoli in base alle ricerche e e pubblicazioni scientifiche redatte negli ultimi dieci anni.

Il professore è nato a Napoli nel 1961 e lavora all’ospedale San Giuseppe Moscati di Avellino. Raggiunto nel mese di luglio scorso dalla notizia di questo successo, non è nuovo all’onorificenza da parte di Expertscape: già nel 2014 l’associazione statunitense lo aveva incluso fra i grandi della medicina mondiale.

Oltre ai diversi incarichi che ricopre nell’ospedale in cui esercita, il medico svolge un’intensa attività di ricerca, che lo porta anche all’estero per via di collaborazioni con i principali istituti internazionali dedicati alla cura del cancro. La ricerca lo vede soprattutto impegnato nello sviluppo di nuovi farmaci biologici a bersaglio molecolare.

Laureatosi con lode presso l’Università Federico II di Napoli, il professore ha alle spalle una lunga carriera costellata di centinaia di pubblicazioni su riviste scientifiche italiane ed estere, fra le più importanti.

Ai microfoni di Fanpage.it, in un’intervista del 2015, Gridelli aveva dichiarato l’importanza dello stile di vita nella lotta contro i tumori: l’alimentazione errata, il tabagismo e i fattori ambientali sono le cause principali di una malattia subdola e spesso senza scampo. La prevenzione però – cioè maggiori controlli, diagnosi precoce e una condotta di vita sana – può aiutare a combattere il cancro.