Condividi

Non sono i tablet, non sono le LIM, non sono gli smartphone.

Non sono le aule colorate, non sono i libri digitali, non sono gli ebook.

Non sono i video tutorial, non sono le lezioni interattive, non è la classe virtuale.

Non sono le sedie con le ruote, non sono le classi ribaltate, non è il coding.

Non è la buona scuola, non sono le manifestazioni sul digitale in cui gli studenti sono obbligati a partecipare.

Non è la robotica educativa, non è l’età, non è la materia che si insegna.

Non è al nord al centro o al Sud, non è la primaria o la secondaria…

È un insegnante motivato a fare vera e grande una Scuola.

– Il fondatore di Your Edu Action

È un insegnante motivato, capace di coinvolgere gli alunni, capace di emozionarli, rispettando ognuno di loro, il loro modo di essere, di imparare, il loro background culturale, sociale, le loro debolezze e difficoltà, le loro competenze e passione.

Non esiste apprendimento se non si instaura una relazione positiva con l’alunno. Quanti insegnanti sono veramente in grado di farlo?