Condividi

Siamo liberi di compiere le nostre scelte, prende le nostre decisioni, ma non siamo in grado di presupporne o controllarne le conseguenze.

Sarà soltanto il Tempo, sommo giudice della vita di ogni uomo, a dare una sentenza.

Ogni piccolo gesto, ogni parola che sia buona o cattiva, causa un impatto più o meno percepibile sugli altri. Come il famoso detto “raccogliamo ciò che seminiamo”, l’uomo è libero di effettuare delle scelte ma soltanto il tempo sarà in grado di dare delle risposte.

tempo

Tuttavia la natura di ogni uomo non è indifferente. Il celebre psicologo e ricercatore Howard Gardner mette in evidenzia che “Una persona cattiva non potrà mai essere un buon professionista”. Secondo lo studioso infatti, gli individui mossi soltanto da interessi personali, non saranno mai in grado di raggiungere l’eccellenza.

Come prima accennato, ogni gesto si ripercuote con più o meno intensità.

Il tono della voce alto e polemico, l’eccessivo uso di ironia e sarcasmo nel proprio linguaggio tendono a portare a serie conseguenze: l’individuo infatti inizierà ad avere problemi nella sua sfera affettiva ed intima. Conseguenze simili si ripercuotono nell’educazione di un padre che cresce i suoi figli in modo severo e con mancanza d’affetto. Non forma così persone forti e determinate ma al contrario, in questi albergheranno alcuni mostri della psiche come: tristezza, bassa autostima e paura costante.

Diventando adulti, si allontaneranno o eviteranno il padre, cosa che quest’ultimo non riuscirà a comprendere. Parliamo quindi di “responsabilità piena”; essere responsabili non implica soltanto assumersi la colpa delle proprie azioni ma prenderne coscienza. E’ necessario quindi capire che sussiste una risposta nell’altro, si è veramente maturi, quando si è responsabili di ogni azione e parola.

Ogni uomo è collegato all’altro da un filo sottilissimo, in cui un minimo movimento negativo, può creare un nodo o danneggiarlo. E’ importante sapersi quindi muoversi con destrezza per non danneggiare se stessi e chi ci circonda. La chiave per farlo è comprendere di essere causa e parte di molte azioni, e se si vuole generale benessere in sé stessi e negli altri lo si può fare per mezzo della responsabilità personale.

tempo libro

Si tratta di un grande gesto di coraggio, che può essere messo in atto attraverso questi semplici passaggi:

• E’ necessario sviluppare empatia ed intuito verso gli altri. Ogni persona genera un tipo di linguaggio, creando un emotività positiva o negativa.

• Bisogna essere giudici di sé stessi. Anticipare ogni azione può evitare un impatto negativo sugli altri e sulla propria persona.

• Essere responsabili implica la consapevolezza di non esser del tutto liberi. Dove finisce la nostra libertà inizia quello dell’altro; è necessario quindi al tempo stesso favorire la propria libertà e quella altrui per creare un arricchimento reciproco.