Condividi

Il trapianto di fegato presto potrebbe essere un ricordo lontano. E’ stato infatti scoperto un gruppo di cellule che sarebbe in grado di riformare i tessuti del fegato, permettendo in sostanza alle persone malate di curarsi da sole.

Nuove Cellule

Le “cellule progenitrici epatobiliari ibride” (HHyP) si formano nel nostro organismo già mentre ci troviamo nel grembo materno. Alcune di queste cellule ci accompagnano anche da adulti e possono diventare Epatociti e Colangiociti, ossia cellule molto simili alle staminali, che aiutano il fegato contro la cirrosi.

I ricercatori dichiarano: “Per la prima volta, abbiamo scoperto che nel fegato umano possono esistere cellule con proprietà simili a cellule staminali reali. Questo a sua volta potrebbe fornire una vasta gamma di applicazioni nella medicina rigenerativa per il trattamento delle malattie del fegato, compresa la possibilità di aggirare la necessità di trapianti di fegato”.

Rimane solo da scoprire come far diventare le cellule staminali HHyP per poi introdurle in soggetti malati. Un articolo sull’importante scoperta è stato pubblicato sulla rivista scientifica Nature Communications.