Condividi

Tra gli innumerevoli problemi degli istituti scolastici ce ne è uno in particolare che accomuna un po’ tutte le scuole: la scarsità dei fondi. Questo si traduce quindi in una serie di problematiche, tra cui anche l’impossibilità di rendere accogliente l’edificio. E allora come ovviare a questo problema? La soluzione è più facile di quanto si possa pensare.

L’iniziativa è partita dall’istituto Omnicomprensivo di Vimercate, in provincia di Monza, dove gli studenti si sono armati di stracci, scope e buona volontà per contribuire a rendere più accogliente l’istituto. La cosa interessante è che è stato coinvolto tutto il personale scolastico, nessuno escluso.

L’iniziativa è stata abbracciata anche da altre scuole, come ad esempio  l’istituto tecnico commerciale per geometri Vanoni e il liceo classico e scientifico Antonio Banfi. Anche in questo caso gli studenti si sono armati di buona volontà e hanno dato inizio a piccoli lavori di manutenzione  di cui l’edificio necessitava, compresa anche la cura degli spazi verdi di cui la scuola sentiva veramente il bisogno.

Gli studenti complessivi che hanno aderito a questa lodevole iniziativa sono stati moltissimi, circa 4.500. Sono stati fiancheggiati dai professori, dai genitori che quotidianamente vivono la scuola e fanno il massimo per migliorarla e anche tutto il personale. Nessuno quindi è stato escluso da questa iniziativa che, a quanto pare, è diventata positivamente contagiosa. Ovviamente hanno contribuito anche i dirigenti scolastici delle scuole coinvolte.