Condividi

E’ rimasto senza gambe per una malattia, ma questo non gli ha impedito negli ultimi vent’anni di piantare alberi in una arida zona di montagna, fino a superare i 17mila esemplari.

Piantato 17mila AlberiSanxiao è un uomo di 70 anni, vive nel villaggio di Mayu, in Cina. Ogni mattina, dopo essersi svegliato alle 5, si reca in autobus presso la catena montuosa Taihang e trascorre la giornata a piantare alberi. Dopo essere arrivato al punto individuato, Sanxiao si toglie le protesi alle gambe e svolge il suo lavoro, trascinandosi per terra.

Malgrado i problemi dovuti alla sua disabilità e alla sua età, l’uomo riesce a piantare decine di alberi ogni giorno, ridando vita a un terreno destinato in caso contrario a rimanere brullo.

sanxiaoPer Sanxiao oggi il suo mestiere si è trasformato in un compito di vitale importanza: “Ho iniziato questo lavoro anni fa per aiutare la mia famiglia molto povera. Finché vivrò continuerò a piantare alberi per le future generazioni“.