Condividi

Periodo complesso quello che sta vivendo il personale scolastico. Sta procedendo infatti nelle commissioni della Camera l’esame del disegno di legge “concretezza”. Questo servirebbe a controbattere il fenomeno dell’assenteismo, piaga decennale per quel che riguarda la pubblica amministrazione.

La situazione si è fatta spinosa il 28 marzo, dove M5S e Lega hanno esposto opinioni differenti. Si sta infatti valutando se anche i docenti debbano sottoporsi al controllo biometrico.

Impronte Digitali come Registro Presenze

Il leghista Daniele Belotti è consapevole del fatto che la questione dell’assenteismo non riguarda minimamente il mondo scolastico, ma ritiene necessario che non vi siano eccezioni: «La scuola deve essere anzi di esempio: un esempio di correttezza civica che va di pari passo con l’introduzione dell’insegnamento dell’educazione civica e alla cittadinanza, i cui provvedimenti sono attualmente all’esame della Commissione cultura».

Virginia Villani, M5S, sottolinea invece che le disposizioni non riguarderanno in alcun modo il mondo della scuola. La norma infatti sarebbe di difficile applicazione nei loro confronti perché il loro compito non si conclude all’interno di un ufficio e sono previsti molteplici spostamenti, anche in sedi diverse.

Forza Italia e Partito Democratico hanno concordato con quanto sostenuto da Virginia Villani. Luigi Gallo dunque ha sospeso la seduta in attesa di poter risolvere questa discordanza fra le parti.