Condividi

È stata inaugurata ieri la Casa Marco Simoncelli costruita a Sant’Andrea in Besanigo, frazione di Coriano grazie alla Fondazione Marco Simoncelli. Il taglio del nastro é stato fatto dal papà Paolo, la mamma Rossella e la fidanzata Kate, alla presenza del Vescovo mons. Francesco Lambiasi, del Sindaco di Coriano Domenica Spinelli e di tante persone, anche Autorità sportive, che hanno partecipato a questo momento importante.

Casa Marco Simoncelli

Di solito per il compleanno si ricevono dei regali. Oggi invece, per il tuo compleanno, il regalo ce l’hai fatto te. E non uno qualunque ma uno speciale. E nonostante tu non sia più qui con noi, riesci comunque a fare del bene. Senza saperlo, con la tua semplicità, il tuo modo di fare, il tuo Diobò, il tuo sorriso, i tuoi riccioli e la tua simpatia, sei entrato nel cuore della gente e da lì non te ne sei più andato. Grazie a tutto ciò, grazie a te, la Fondazione Marco Simoncelli Onlus 58 è riuscita a raccogliere i fondi per questa casa, che renderà felice tanti ragazzini e tante famiglie”. Queste le parole del papà Paolo emozionato.

Il centro socio-assistenziale destinato ai disabili è stato realizzato grazie alle donazioni e i ricavi degli eventi in ricordo del Sic, per un costo complessivo di 2,2 milioni di euro.

Verrà gestito dalla comunità Montetauro, cooperativa di Coriano cui il Sic era particolarmente legato. È stato scoperto, durante l’inaugurazione, un murales che ritrae Marco in una delle immagini più significative della sua carriera, quella del 19 ottobre 2008, il giorno in cui con il terzo posto conquistato a Sepang, il #58 si è laureato campione del mondo della 250.

Questo è il risultato di tantissimo lavoro. Una grossa mano è arrivata dalla pubblicazione del libro Ciao Marco curato da Gazzetta dello Sport, oltre alle tante donazioni e i ricavati degli eventi, la vendita dei calendari, che sono stati un successo enorme, ma anche grazie alla San Carlo… e al mio amico, Carmelo Ezpeleta” dice Paolo Simoncelli. La Fondazione voluta da lui, dalla moglie Rossella e dalla fidanzata di Marco Kate, continuerà la sua opera con altre iniziative sociali, perché Marco continuerà a vivere facendo del bene.

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTE LE FOTO DELL’INAUGURAZIONE