Condividi

È positivo l’esito di un ricorso fatto da parte di un docente contro l’assegnazione di ben otto classi, tra diurno e serale, che un dirigente scolastico ha deciso senza il suo consenso né tanto meno la consulta del Collegio dei docenti.

Assegnazione

A comunicarlo sono i PSP (Partigiani della Scuola Pubblica) che spiegano anche che ai colleghi del docente in questione, della stessa disciplina, ne sono state assegnate al massimo quattro.

Così si legge nel comunicato: “I Psp sottolineano ancora una volta che, nonostante la l.107 del 2015, restano inalterati compiti e prerogative degli organi collegiali che non possono essere calpestati da DS che si ritengono legibus soluti”.

L’amministrazione scolastica dovrà pagare circa 2.000 euro per le spese di giudizio, come stabilito dal Giudice del lavoro.