Condividi

In Italia molto spesso si sente parlare di scuole che vertono in situazioni disastrose. Capita di frequente di leggere di istituti fatiscenti e con gravi mancanze, soprattutto per quel che riguarda l’assenza di materiale quale la carta igienica o il sapone. Molto spesso però tendiamo a dimenticare che esistono popolazioni che sono più svantaggiate e, nonostante ciò, trasformano le mancanze in inventiva e forza di volontà.

Gessetti ed una lavagna. A prima vista una classica scena scolastica, ma non è esattamente come sembra: in Ghana un professore insegna ai suoi alunni come utilizzare un computer senza averlo a disposizione. Richard Appiah Akoto (conosciuto su Facebook col nome Owura Kwadwo) ha a cuore l’apprendimento dei ragazzi e vuole quindi utilizzare ogni mezzo possibile per trasmettere passione e conoscenza ai suoi piccoli alunni.

insegnare informatica senza computer

Dalle foto, che ovviamente hanno fatto il giro del web data la dolcezza e forza di volontà che traspare, si vede il professore intento a disegnare su una lavagna una perfetta riproduzione di un programma per pc. Lo scopo è quello di insegnare il funzionamento del software Microsoft Word ai suoi piccoli alunni. La scuola purtroppo non dispone più dei fondi necessari all’acquisto di nuovi computer, e quindi il docente si arrangia, dal 2011, come può. Questo insegnamento inoltre è necessario ai ragazzi, poiché devono sostenere un esame di informatica per poter accedere poi alle scuole superiori.

Il professore sul web ha commentato così le foto: “Non è la prima volta che lo faccio, devo farlo sempre nelle mie classi”.  Questa vicenda è rimbalzata qua e là per il web, raggiungendo anche l’account Twitter di Microsoft Africa, il quale ha dichiarato che fornirà alla scuola un computer ed un pacchetto completo di programmi Microsoft.