Condividi

Piccola rivoluzione nel mondo della scuola. Nei licei artistici, nel secondo biennio e nel quinto anno dei licei classici, dei licei scientifici, dei licei linguistici e dei licei delle scienze umane, oltre che nel secondo biennio e nel quinto anno degli istituti tecnici a indirizzo turistico e degli istituti professionali a indirizzo grafico multimediale, Storia della Musica potrebbe diventare per legge materia curriculare.

storia della musica

Una sostanziale novità che arriva dopo 55 anni dalla prima richiesta di Storia della musica alle superiori. La richiesta era partita da Fabrizio Basciano, musicologo, musicista e docente ed ora è stata accolta da alcuni esponenti politici. Lo stesso Basciano lo ha dichiarato sul FattoQuotidiano.it, rievocando le più importanti fasi degli ultimi decenni. Il primo a dare il via è stato nel 1964 Alberto Mantelli, che sottolineò quanto fosse importante inserire nei licei la Storia della musica che, alla stregua della Storia dell’arte, rappresenta il nostro patrimonio culturale e identitario.

La proposta è stata ripresa da Basciano, che ha invano scritto anche a ministri e politici. Lo scorso ottobre finalmente è stato contattato dal deputato dei 5 Stelle Michele Nitti. Come dichiara lo stesso Basciano, da quell’incontro è nata una vera e propria proposta di legge. Già depositata presso la Camera dei deputati, aspetta ora di essere approvata dagli uffici di competenza.