Condividi

Uno dei problemi maggiori della nostra società è quello dell’abuso sui minori e spesso i maltrattamenti avvengono proprio tra le mura domestiche. Jody Thompson è un poliziotto che vive con la moglie e tre figli a Poteau, in Oklahoma.

Nella sua vita ha assistito a molti casi di abusi sui minori, ma uno lo ha colpito particolarmente. Come riporta Cbs News, nel 2015 Jody ha ricevuto una chiamata per un bambino maltrattato. Quando il poliziotto ha fatto irruzione nella casa segnalata, si è trovato davanti a una scena terrificante: il piccolo John, di 8 anni, aveva le mani e i piedi legati con una corda, e il viso pieno di ferite. Era affamato e sudato, era gravemente denutrito e aveva il corpo ricoperto di ferite.

Jody Thompson

I genitori lo avevano costretto a fare cose terribili, solo per il gusto di farlo. Jody lo ha portato subito in ospedale e da quel momento la sua vita è cambiata. Ha sentito di dover proteggere quel bambino che, così piccolo, aveva già sofferto tanto. E così, lui e la moglie hanno deciso di adottarlo e di regalargli finalmente una vita diversa.

John a poco a poco ha iniziato a riprendersi ed oggi, quattro anni dopo, sta bene. Va a scuola ed è uno studente modello e a casa è circondato da amore.

La storia, però, non è finita. Jody, infatti, ha scoperto che la madre del bambino, in carcere, ha avuto un’altra figlia. Il poliziotto ha deciso di adottare anche lei. Ora i due bambini, dopo un inizio così difficile, hanno finalmente trovato una famiglia meravigliosa ed hanno avuto il lieto fine che meritano.