Condividi

La lotta contro la droga nelle scuole si fa ogni giorno sempre più dura. Grazie all’operazione Scuole Sicure si stanno ottenendo risultati concreti utili a debellare questo fenomeno sempre più diffuso.

L’ultimo controllo mirato è stato effettuato in un istituto alberghiero di Mosso. A seguito dell’operazione sono stati denunciati due minorenni e altri 2 studenti. Grazie all’unità cinofila di Torno è stato possibile rinvenire un piccolo sacchetto di marijuana, probabilmente gettato dalla finestra da qualche studente che ha visto l’arrivo degli Agenti.

Marijuana nel Cortile della Scuola

L’operazione è stata come da routine: un cane antidroga ha individuato una piccola quantità di stupefacente tra gli effetti personali di un consumatore; da lì è stato possibile risalire ai fornitori che sono dunque stati denunciati.

Sono dunque in corso le indagini per risalire ai fornitori principali. Il Commissario Giovanni Buda spiega: «Si tratta di studenti come tutti gli altri con la faccia da bravi ragazzi. E quando un ragazzo accusato di spaccio scoppia in lacrime davanti alla polizia è chiaro che non ci troviamo di fronte a un delinquente pericoloso».

Prosegue: «Ogni volta che approcciamo il mondo degli studenti otteniamo dei riscontri, questo vuol dire che si tratta di un fenomeno molto diffuso, magari anche solo per sottostare alle logiche del gruppo, con tanti che si adeguano per non sentirsi emarginati».

«Quando entriamo in una scuola e poi in un particolare classe, non lo facciamo certo a caso. Per fortuna possiamo contare sul sostegno fondamentale dei dirigenti scolastici. Anche in questo caso siamo stati ben supportati».