Le Nuove Generazioni non Hanno mai Provato a Fare Una Capriola: Vezzali Spiega L’Importanza Dell’Educazione Motoria

La sottosegretaria allo Sport Vezzali si sofferma sull’importanza dell‘introduzione dell’educazione motoria alla primaria durante la conferenza stampa al Ministero dell’Istruzione.

L'Importanza Dell'Educazione Motoria

A 63 anni dalla riforma di Aldo Moro, siamo ad una svolta storica. La legge di bilancio ci consentirà di inserire l’educazione motoria dall’anno scolastico 2022-2023 a partire dalla quinta classe, per proseguire negli anni a venire con tutto il primo ciclo. Sono grata al ministro Bianchi per aver voluto scommettere con me su questo” afferma.

Abbiamo una generazione di giovani, nativi digitali, alcuni dei quali non sono nemmeno in grado di fare una capriola, e forse non ci hanno mai provato. Non possiamo permetterci questo, perché l’attività fisica mette in relazione psiche e corpo attraverso il gioco” prosegue.

L’educazione motoria è la più completa forma di insegnamento che include attività fisica e psichica. Affidare i bambini ai docenti specializzati è molto utile ed è un vantaggio che avvicina i ragazzi alla pratica sportiva. I docenti specializzati in attività motoria saranno più utili di quelli specializzati, ma attenzione non li mettiamo in contrapposizione, tutti saranno utili nel percorso” conclude.

Diventa un autore di MenteDidattica e pubblica i tuoi articoli!

Gli insegnanti che inviano la propria richiesta, una volta accettati, potranno pubblicare articoli su tematiche scolastiche preferite.

Lascia un commento