Condividi

L’educazione civica l’ho sempre insegnata,
più con l’esempio che su carta stampata,
perché c’è una differenza abissale
tra ciò che sai e ciò che sai fare.

Ma la scuola da sola non basta
se ciò che fa la famiglia poi guasta:
in classe si fa raccolta differenziata,
a casa la spazzatura viene mescolata
e, a volte, dal finestrino dell’auto buttata.

Gli insegni che la disabilità va rispettata,
poi la mamma parcheggia nell’area riservata
e si arrabbia se viene richiamata.

A scuola fai anche educazione stradale e
il senso unico vanno ad imboccare,
quando a scuola i figli devono accompagnare.

Se poi il grembiule devono indossare,
sistematicamente non glielo fanno portare,
insegnandogli che le regole si possono anche non rispettare.

Non tutto alla scuola si deve relegare,
quindi anziché starci sempre ad additare,
iniziate con noi a collaborare.


Autore articolo
Marta Messina

Marta Messina

Insegnante

SEGUILA:

Facebook