Con la Lega al Governo Abolizione della Chiamata Diretta, Cattedre Vicino Casa e Concorsi con Domicilio Professionale

La scuola torna al centro del dibattito dopo le elezioni politiche di domenica 4 marzo, da cui ne è uscita vittoriosa la Lega di Salvini.

Se il comparto scuola venisse affidato proprio alla Lega, si potrebbe seguire il programma elettorale presentato da Mario Pittoni? Questo prevedeva, infatti, il riavvicinamento degli insegnanti al proprio territorio; partendo da un punto fondamentale: quello degli stipendi dei docenti, troppo bassi per poter permettere loro un affitto fuori casa.

Ma anche il lato affettivo gioca un ruolo di primo ordine nelle trasferte degli insegnanti. Ecco allora che tutto ciò verrà messo in discussione qualora la Lega prendesse le redini del comparto scuola e forse tanti insegnanti del Sud potrebbero tornare a casa.

Diventa un autore di MenteDidattica e pubblica i tuoi articoli!

Gli insegnanti che inviano la propria richiesta, una volta accettati, potranno pubblicare articoli su tematiche scolastiche preferite.

Un commento su “Con la Lega al Governo Abolizione della Chiamata Diretta, Cattedre Vicino Casa e Concorsi con Domicilio Professionale”

  1. Caro Mario Pittoni della mia riforma hai stralciato pochissimo vuol dire che non sai i veri problemi della scuola solo con la mia riforma si può dare dignità alla professione docente ok vedo che siete tutti presuntuosi pensate di sapere e poi fate sempre più danni Prof. Folco Gregoriadis

    Rispondi

Lascia un commento