Condividi

Fabrizio De Andrè ci ha lasciato esattamente 20 anni fa, l’11 gennaio 1999. Ora possiamo ricordarlo in un intervista registrata in Sardegna e mai trasmessa prima.

fabrizio de andrè

Fabrizio De Andrè, già malato, si trovava in tour con “Anime salve”. L’intervista è divisa in due parti: nella prima si parla delle canzoni, nella seconda delle minoranze, un tema molto frequente nei brani del cantautore genovese e tuttora attuale. Si parla di scrittura e di emozioni, e anche della capacità di criticare una canzone, che De Andrè vedeva come un’arte.

Il filmato venne realizzato in occasione del PIM, il premio italiano della musica assegnato da “Musica!”, il settimanale di Repubblica. Il cantautore non poté essere presente, così realizzò il video come saluto. L’album “Anime salve” è invece l’argomento della seconda parte, un disco che ebbe molto successo. La ragione è che le persone iniziano a sentirsi una minoranza sempre più emarginata, costretta a sottostare a dei “maiores”, inferiori per numero, sempre più privilegiati e potenti.

Oggi, secondo il giornalista e critico musicale Gino Castaldo, quello che ci manca è la costante De Andrè, ossia la condizione umana che esprimevano tutte le sue canzoni.