Condividi

Gli amici e i parenti lo attendevano sotto casa per recarsi tutti insieme all’università, dove doveva discutere la Tesi di Laurea. Ma il giorno di festa si è trasformato nel giorno del dolore. Patrick Ceccomarini, 23enne residente nel comune di Colli al Metauro, in provincia di Pesaro-Urbino, è precipitato da una finestra della casa in cui viveva con i genitori, morendo sul colpo dopo un volo di diversi metri.

Patrick

È stato un gesto volontario, su cui ora i carabinieri stanno indagando. La tragedia è accaduta martedì mattina in località Calcinelli, frazione del comune sparso di Colli al Metauro, di cui è sede comunale. I tentativi di soccorrere il ragazzo si sono rivelati inutili. I medici del 118, accorsi dopo la chiamata dei famigliari, non hanno potuto far altro che costatarne il decesso.

Nel piccolo paese in cui Patrick viveva lo conoscevano tutti. Un conoscente lo ricorda come “La persona più gentile e tranquilla“. Sui social lo descrivono così: “Davvero un ragazzo speciale e dolcissimo, riposa in pace“, “Un bravissimo ragazzo e molto educato“.

Secondo quanto scoperto dai carabinieri, sembra che il ragazzo stesse premeditando da tempo il terribile gesto. In casa, infatti, gli inquirenti hanno trovato vari biglietti che il 23enne aveva lasciato per i famigliari e indicazioni per trovare una penna Usb in cui il giovane aveva registrato un video di addio. Forse il ragazzo non ce l’ha fatta più a reggere il rimorso di una tesi di laurea inventata per non deludere i genitori.