Condividi

Un’insegnante di una scuola primaria della provincia di Vicenza è indagata per aver inviato ad un suo alunno di dieci anni dei messaggi in cui lo chiamava “amore mio” e per avergli più volte dato dei piccoli baci sulle labbra. La maestra 41enne è accusata di molestie sessuali.

Violenza Sessuale su un Alunno

Secondo il Corriere del Veneto, la donna si proclama innocente e definisce i suoi come semplici gesti di affetto. Il suo alunno nel frattempo è in prima media. I suoi genitori lo scorso anno avevano trovato sul suo telefono dei messaggi in cui l’insegnante lo chiamava “Amore mio”. Il bambino avrebbe poi raccontato che riceveva spesso dalla donna dei piccoli baci sulla zona della bocca.

I genitori avevano sporto denuncia ai carabinieri e avrebbero così dato il via alle indagini. Ora la magistratura dovrà appurare se l’affettuoso comportamento della maestra è da considerare un reato.