Condividi

C’è una drammatica svolta nel caso di Mattia Fiaschini, il 24enne di Cesenatico, scomparso in Australia mentre faceva un’escursione. Nelle prime ore di questa mattina di domenica 2 febbraio, il ragazzo è stato trovato morto. Ne ha dato l’annuncio la polizia del Nuovo Galles del Sud, che, attraverso un comunicato stampa, ha scritto: “Il corpo di un escursionista italiano scomparso è stato trovato nelle Blue Mountains. La scomparsa dell’uomo, 24 anni, è stata segnalata mercoledì 29 gennaio 2020, dopo essere stato visto vicino le Blackheath. Intorno alle ore 14:30 di domenica 2 febbraio 2020 (ora locale, ndr.), un gruppo di ricerca ha localizzato il corpo vicino al Baltzer Lookout, nei pressi del Blackheath“. “Al momento sono in corso le operazioni di recupero del corpo. – si legge nel breve comunicato – Un resoconto verrà redatto per il coroner“.

mattia fiaschini

Mattia Fiaschini era tra gli scomparsi dallo scorso mercoledì 29 gennaio. L’allarme era stato lanciato dagli stessi colleghi, i quali non lo avevano visto a lavoro per tutta la giornata. L’appello era poi stato lanciato anche sui social network dagli amici e parenti del giovane. Il 24enne si trovava in Australia, nello specifico a Sydney da circa un anno. Essendo un trekker esperto, il giorno prima della sua scomparsa era andato in un’escursione in solitaria nella zona delle Blue Mountains. Si tratta di un’area in cui è impossibile stabilire un contatto telefonico, in quanto la ricezione scarseggia. Ciononostante, Mattia Fiaschini si era messo in viaggio ed era stato visto per l’ultima nella stazione dei treni di Blackheath. A partire da questo momento, erano state perse le sue tracce.

Dunque, erano scattate le sue ricerche. “Di aspetto mediterraneo, alto circa 1.75-1.80 cm, di corporatura esile, con capelli e occhi scuri e un tatuaggio di Darth Vader sull’avambraccio destro. L’ultima volta che è stato visto, indossava un cappellino nero, una maglietta grigia, pantoloncini neri e scarpe da trekking grigie“, aveva scritto la polizia della New South Wales sul suo profilo Facebook.

Si ritiene che il 24enne di Cesenatico si possa essere infortunato mentre percorreva i sentieri. Non si esclude la disidratazione, tra le cause del decesso, poiché in quella zona le temperature arrivano anche ai 34 gradi.