Condividi

Sarà capitato a chiunque, nell’arco della vita, di affrontare un’interrogazione o un esame particolarmente difficoltoso. Spesso si studiano materie che non ci risultano propriamente affini e si riscontra quindi qualche problema sia nella memorizzazione che nella comprensione. Fortunatamente però esistono molti metodi differenti per imparare cose nuove, uno di questi è chiamato “metodo Feynman”.

Prima di parlare di questo metodo di studio è giusto spendere due parole riguardo il suo ideatore, ovvero Richard Feynman. Premio Nobel per la fisica, ha scritto diversi libri che parlano appunto di fisica, ma questi presentano una particolarità non di poco conto: sono accessibili anche a chi è totalmente digiuno di fisica e affini.

metodo feynman

Questo metodo non consiste nell’imparare a memoria concetti difficili, bensì lo scopo ultimo è quello di rendere le cose più facili. Il metodo può essere utilizzato per qualsiasi argomento di qualsiasi materia. Il trucco principalmente è uno: più ci si sforza di rendere semplice un concetto, meglio lo si ricorderà.

La prima fase consiste nello scegliere un argomento, questo potrà essere di qualsiasi tipo. Una volta scelto il concetto, lo si dovrà semplificare, spiegandolo come se si fosse bambini (quindi evitando parole particolarmente complicate e attenendosi ad un linguaggio semplice). Se si tratta di spiegare concetti tecnici, si consiglia di immaginare di spiegarli a persone anziane.

Se si dovesse riscontrare qualche difficoltà a semplificare gli argomenti, forse è il caso di ripassare sui libri per scoprire quale sia il concetto che rende difficoltosa la semplificazione del discorso. Cercare di semplificare un discorso “costringe” a capire realmente ciò che si sta leggendo, evitando quindi una lettura superficiale.

Se il concetto risulta particolarmente astratto si può utilizzare qualche analogia in modo da rendere più “concreto” il discorso in modo tale che possa essere compreso anche da un bambino più piccolo. Le analogie risultano molto efficaci in certe situazioni. Se il concetto risulta ancora “spigoloso” si può semplificare ulteriormente anche perdendo qualche dettaglio: l’importante è che questo aiuti a ricordare più facilmente il concetto principale, piuttosto che avere nozioni confuse e imprecise.

Il metodo risulta efficace in molteplici situazioni:, infatti può essere utile sia per imparare cose nuove ma anche per insegnare concetti difficili ad altre persone.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO