Condividi

Il Ministro Bussetti, nel corso di un’intervista per Repubblica, ha fatto alcune interessanti dichiarazioni riguardo il mondo della scuola. In particolare il Ministro si è soffermato sulle valutazioni scolastiche.

Non Giudicate i Figli

«Non dobbiamo giudicare i nostri figli dal successo scolastico, è la loro crescita che deve starci a cuore, sono altri gli aspetti più importanti».

Il Ministro dunque prosegue parlando delle disabilità e dei problemi di apprendimento: «Il problema delle disabilità anche lievi esiste e la scuola italiana è all’avanguardia dal punto di vista normativo, ma la strada è ancora lunga. Ho voluto convocare, appena insediato, l’osservatorio sull’inclusione, che era previsto ma non si era mai riunito. E nei prossimi tre anni assumeremo 40.000 insegnanti preparati su questi temi».

Infine, parlando della scuola, conclude: «Ci siamo dimenticati di chi sta al centro del mondo della scuola, il soggetto principale: gli studenti. Anche i genitori devono essere messi in condizione di supportare i loro ragazzi, essere genitori oggi non è facile».