Condividi

Buongiorno Your Edu Action, mi chiamo Giuseppe ed ho un figlio che frequenta il liceo classico, anche se forse sarebbe meglio dire che “frequentava” il liceo classico.

Perché dico questo? Perché da pochi giorni abbiamo appreso la notizia che nostro figlio sarebbe stato bocciato. Però, invece di fare come altri genitori bifolchi, abbiamo preferito chiedere un colloquio con i docenti anziché picchiarli e finire sui giornali.

I docenti sono stati molto disponibili e si vedeva chiaramente che avevano necessità di comunicare con noi. Eravamo già consapevoli dei problemi di nostro figlio Gianmarco in alcune materie (in particolare Latino, Greco ed Italiano). Queste problematiche ci sono state confermate dai docenti che ci hanno reso noto che sarebbe stato controproducente per tutti promuovere nostro figlio con i debiti.

Ci hanno spiegato, con molta gentilezza e tatto, che probabilmente il problema risiede nell’indirizzo scolastico scelto. Promuoverlo ugualmente avrebbe significato ingrandire le sue lacune negli anni a venire. Ci hanno consigliato di aiutare il ragazzo a scegliere un indirizzo differente, sconsigliandoci quindi di proseguire con il Classico.

Quando ne abbiamo parlato con Gianmarco, si è mostrato veramente triste e scoraggiato. Si è detto molto dispiaciuto non tanto per la sua bocciatura ma per aver deluso noi genitori. Allora ci siamo messi “a tavolino” e abbiamo discusso per un po’ sulle possibili strade da intraprendere.

Certo la decisione non sarà facile, ma almeno sappiamo per certo che il liceo Classico è una strada da evitare. Solitamente si tende a dare contro ai docenti, invece basterebbe aprire le orecchie ed il cervello per capire tante cose. Se non fosse stato per loro, probabilmente mio figlio sarebbe stato infelice per molti anni ancora perché frustrato dalle sue insufficienze. Ora invece potrà dare il massimo in un altro ambito, magari con risultati migliori.

insegnanti coraggiosi

Vorrei concludere questa mia esperienza lanciando un appello ai docenti: abbiate coraggio. Lo so che quello che vi sta capitando con i genitori è terribile e quindi proporre una bocciatura la ritenete una cosa pericolosa, in senso letterale, per la vostra salute, ma voi siete consapevoli di ciò che dite. Mio figlio ora, grazie a degli insegnanti coraggiosi, può finalmente esprimere il suo potenziale. Non abbiate paura e continuate a fare il bene dei ragazzi, non dei genitori.