Condividi

L’anno scolastico è appena cominciato, ma non è mai troppo presto per le polemiche. Protagonista il liceo Sannazaro, del quartiere Vomero di Napoli, uno degli istituti superiori di maggior pregio della città, che si è ritrovato con più studenti che aule. In particolare a fronte di 53 classi, sono disponibili solo 48 aule, dove svolgere le consuete lezioni.

Onde evitare quindi di sostare nei corridoi, o di sovraffollare le aule, i professori e il dirigente scolastico hanno deciso di creare un calendario di turnazione tra lezioni in aula e attività extrascolastiche. A far discutere è la scelta di includere tra le attività extrascolastiche anche mattinate in un club con piscina, bagni a mare presso lidi privati e annesse attività sportive da bagnasciuga.

Liceo Sannazaro

Le proteste dei genitori degli studenti, hanno portato la dirigente scolastica Luisa Franzese a dover necessariamente investigare, così oggi gli ispettori si sono recati presso l’istituto per verificare la situazione.

La Franzese ha precisato che “è necessario per accertare i fatti anche alla luce delle segnalazioni e delle proteste dei genitori. Se c’è un problema di sovraffollamento esso non si risolve di certo con attività extra moenia quantomeno discutibili. Non è questo il modo di avviare l’anno scolastico: i genitori vogliono che i loro figli, specie nei primi giorni di scuola, siano in classe, si preparino adeguatamente alla vita. E se non c’è disponibilità di aule, ci si interroghi sul perché siano state accettate tante iscrizioni. In ogni caso meglio la classica rotazione che attività esterne strane“.

I rappresentanti degli studenti hanno tenuto a sottolineare che alcune attività sono “spesso a pagamento. Due giorni fa una classe, ad esempio, è andata in un lido privato a Varcaturo: costo 18 euro a studente, per ritrovarsi a giocare a beach volley. Un’altra classe è andata in una piscina: 10 euro a studente ed hanno anche dovuto pagare l’ingresso al docente accompagnatore“.

Di altro avviso il dirigente scolastico : “L’offerta formativa della nostra scuola è chiara, pubblicata anche sul sito web dell’istituto. E ne fanno parte attività sportive e percorsi artistici anche extra moenia“.