Condividi

Increscioso episodio in una scuola media di Padova, riportato da Il Corriere del Veneto. Due ragazzini della classe seconda qualche giorno fa hanno trovato un braccialetto nel cortile dell’edificio.

Ammazzali Dai

Arrivati in aula lo hanno dato ad una professoressa nel caso qualcuno lo avesse smarrito. Il braccialetto, in effetti, era stato perso da un alunno di prima, che, dopo aver avvertito la preside, aveva telefonato alla madre denunciandone il furto. Grazie alla comunicazione tra le classi il ragazzino ha riavuto l’oggetto smarrito.

All’uscita da scuola, però, la mamma del bambino ha assalito i due ragazzini con calci e pugni, mentre il figlio, di etnia sinti, si rivolgeva ad uno dei due, un alunno di colore, con termini dispregiativi: “Sei un negro di m…”.

La donna, inoltre, avrebbe incitato il figlio a picchiarli ancora, minacciandoli: “Veniamo a casa vostra e vi uccidiamo tutta la famiglia”. Per calmare le acque sono dovuti intervenire i professori e gli altri genitori.

I due ragazzini hanno poi segnalato la cosa ai genitori, ed è partita la denuncia. La donna è stata accusata di istigazione a delinquere e minacce, il figlio è stato segnalato alla procura dei minori. Ora la dirigente scolastica intende organizzare dei corsi sul bullismo.