Condividi

Il ministro Marco Bussetti sostiene che la chiamata diretta dei docenti andrebbe superata.

piano bussetti

Egli sostiene, infatti, che, per quel che concerne la Buona Scuola, intervenire sulla questione della chiamata diretta in modo da superarla è necessario. Bussetti precisa, inoltre, Che occorrono miglioramenti inerenti l’alternanza scuola lavoro. Durante il suo intervento su Radio Capital di oggi ha infatti affermato che: “è stata un’esperienza positiva, con alcuni aspetti buoni e altri meno. Andrebbe migliorata per permettere alle scuole di poter programmare, pensare di introdurre un minimo di ore oltre che un tetto massimo di ore. Questo per far diventare l’alternanza un’opportunità e non un dovere”.

Con la caduta della chiamata diretta si risolverebbe anche il problema dei “poteri” sovente ritenuti eccessivi che i dirigenti scolastici detengono. E’ dunque deducibile dall’intervento del ministro che lo stesso conferma l’intenzione di voler apportare delle modifiche alla legge 107.

Tuttavia bisogna capire come si attuerà il tutto dato che il Ministro sembra avallare un piano di correzioni della Buona Scuola mentre il neo sottosegretario all’istruzione Giuliano parla di modifiche pesanti alla legge 107. IL sottosegretario ha infatti in passato dichiarato che: “la Buona Scuola? Tutta da buttare e da riscrivere da capo. Alle assunzioni fatte e che restano, ne faremo altre.