Condividi

Atlante 2018 Italian Teacher Award, l’iniziativa organizzata da United Network, in collaborazione con Repubblica.it e Repubblica@Scuola, intende mostrare il valore dei docenti italiani, proprio in un periodo storico in cui gli stessi non ricevono la giusta visibilità ed il giusto riconoscimento. L’iniziativa vuole proprio ribadire l’importanza di chi impegna la propria vita nel dare istruzione ai ragazzi e nell’offrire loro le mappe con cui interpretare questo mondo, mondo nel quale si ritrovano a doversi misurare.

Per cui Atlante 2018 intende mettere su una grande piattaforma digitale aperta a tutto il pubblico tutti i progetti e le iniziative svolte dai docenti nella scuola italiana, di ogni città o piccolo centro. Non può essere sottovalutato l’impegno profuso dagli insegnanti nonostante il loro continuo scontro con le difficoltà economiche, la mancanza di risorse e le necessità di dover conciliare l’insegnamento delle materie tradizionali con le attività extra curriculari.

Ed ecco l’idea del premio agli insegnanti: un viaggio didattico a New York. Premio come riconoscimento al lavoro svolto e al tempo stesso strumento di risonanza e diffusione tra le scuole italiane delle buone pratiche.

Viaggio Didattico a New York

La partecipazione ad Atlante 2018 è aperta a tutti i docenti italiani delle scuole medie e superiori italiane, sia statali che paritarie. I professori dovranno quindi pubblicare sul sito, tra il 15/10/2018 e il 7/12/2018, un testo di massimo 3000 battute in cui descrivono uno o più progetti didattici già realizzato a scuola negli anni precedenti. Dovranno anche inserire i destinatari del progetto e riportare anche i risultati ottenuti dallo stesso.

In seguito una Commissione Giudicatrice, composta da personalità delle cultura e della scuola italiana, giudicherà i progetti seguendo i parametri di innovazione didattica, originalità, integrazione di studenti disagiati, replicabilità e incidenza sugli studenti.

Il viaggio didattico a New York in palio sarà quindi vinto dagli autori dei primi sei progetti classificati. Si tratta di un viaggio di una settimana (8giorni/7notti) con trasporti, vitto e alloggio con sistemazione in camera singola inclusi. Sono previste inoltre visite a realtà scolastiche newyorkesi attive sul piano della lotta alla dispersione scolastica e all’integrazione degli studenti e sul piano dell’innovazione tecnologica e confronto con strumenti per la didattica innovativi.