Condividi

Uno degli argomenti più dibattuti in questo ultimo periodo del 2018 è senza dubbio la questione religione-scuola. Molti vorrebbero la sfera religiosa fuori dal contesto scolastico, altri invece sostengono che il cattolicesimo faccia parte della cultura italiana e, per tanto, vada sostenuta all’interno delle scuole.

In particolare il Ministro Salvini e Giorgia Meloni sostengono a gran voce il crocifisso nelle aule scolastiche con annesso anche il presepe. Tutto ciò con la “benedizione” del Ministro Bussetti che si trova concorde con quanto detto dai suddetti politici.

Il Leader della Lega dunque lascia alcune dichiarazioni al riguardo: “Io penso che una vita vissuta senza credere che alla fine dei nostri giorni ci sia qualcosa è una vita a cui manca qualcosa. E lo dico da peccatore e da ultimo dei credenti perché mi piacerebbe credere di più”.

gesù a scuola

Ma quando c’è qualcuno che pensa che: Dio sia fuori posto, Gesù Bambino sia fuori posto, ‘Tu scendi dalle stelle’ debba uscire dalle classi. Questo non è un insegnante Ma va curato! Deve cambiare mestiere! Questo non è un educatore, è un diseducatore!”.

Infine il Ministro compie alcune considerazioni su quella che ritiene essere la nuova chiave di lettura dei nostri giorni: “Il percorso, se ci fate caso e vi fermate 5 minuti, oggi è: Senza Confini, senza patria, senza storia e senza lingua