Condividi

M5S e Lega si preparano al nuovo Governo e chiudono il contratto di 40 pagine, molte delle quali sono dedicate alla scuola.

A parte il capitolo specifico sul mondo scolastico, intitolato “Una vera Buona Scuola”, infatti, in tante altre parti del contratto ci sono dei riferimenti alla scuola. Oltre alla questione della chiamata diretta e della limitazione dei trasferimenti, si aggiungono altri due punti sui laureati in Scienze motorie alla primaria e sugli insegnanti di sostegno.

Per i primi in particolare il M5S punta ad innalzare le ore di educazione fisica negli istituti scolastici, inoltre si mira a inserire laureati in tale disciplina nelle scuole primarie.

Grande attenzione, come anticipato già in campagna elettorale, si darà agli alunni diversamente abili e perciò agli insegnanti di sostegno; l’obiettivo è, nello specifico, quello di far ottenere all’alunno disabile, lo stesso docente per l’intero ciclo di studi.